Si è soffermata sui vini della pianura alluvionale friulana l’attenzione dell’ARGA FVG, l’Associazione regionale giornalisti agricoli, agroalimentari, dell’ambiente e territorio del Friuli Venezia Giulia. Che ha partecipato a una degustazione di vini e cibi presso l’osteria Malina, in via Pasini Vianelli a Orzano, alle porte di Udine. Osteria che è stata aperta nello scorso mese di luglio. La caratteristica che la contraddistingue è il fatto che il menù è predisposto dal cuoco per essere abbinato ai vini delle Vigne del Malina. Una realtà agricola che prende il nome da uno dei due torrenti, l’altro è l’Ellero, che scorrono a poca distanza dalla frazione del comune di Remanzacco. E che mira a selezionare la produzione, realizzando un limitato numero di bottiglie di vini di alta qualità a un prezzo accessibile. Il menù è stato predisposto per favorire la degustazione del Pinot grigio, dello Chardonnay e del Sauvignon del 2012. Vini con una spiccata personalità, che non hanno consentito ai degustatori di lasciarsi distrarre dal cibo. Il menù era ricercato ed elaborato. Ideato per rappresentare un complemento adatto ai vini bianchi proposti. Dall’insalata di anguria e pomodoro con sedano ghiacciato, con il Sauvignon; al Carpaccio di branzino, kiwi e bottarga di muggine, con il Pinot Grigio, alla Battuta di pezzata rossa con focaccia, sempre con il Pinot Grigio; al Risotto aglio olio e peperoncino, ancora con il Pinot Grigio; alla Milanese inversa, con lo Chardonnay. Ida Donati

Share on Myspace